alla Ferrari e ad Hamilton parole al veleno

Domenica scatterà il mondiale di F1 ed è attesa una battaglia a tre tra Red Bull, Ferrari e Mercedes. Helmut Marko scalda subito gli animi.

La F1 è tornata dopo oltre tre mesi di attesa. I test invernali ci hanno offerto un interessante antipasto di ciò che vedremo tra pochi giorni, con Red Bull, Ferrari e Mercedes pronte a sfidarsi per il titolo mondiale 2022. Il Circus ha imboccato la strada della rivoluzione tecnica, puntando sul ritorno dell’effetto suolo e su monoposto nettamente diverse da quelle viste in pista recentemente.

F1 Helmut Marko (ANSA)
F1 Helmut Marko (ANSA)

I favori del pronostico sono tutti per Max Verstappen, il campione del mondo in carica ed attualmente il miglior talento che c’è in circolazione. L’olandese è stato protagonista di una stagione eccezionale, che lo ha portato a conquistare il titolo nonostante avesse a disposizione una monoposto complessivamente inferiore rispetto al rivale.

Il finale di Abu Dhabi è stato una sorta di macchia su uno dei più bei campionati di F1 della storia, ed è costato anche il posto di direttore di gara a Michael Masi. Quanto accaduto a Yas Marina non toglie comunque nulla ai meriti dell’orange, che in quell’ultimo giro ha avuto comunque la freddezza di andare a scavalcare Lewis Hamilton sorprendendolo dopo poche curve.

Le prove invernali ci hanno confermato che Red Bull e Mercedes la faranno da padrone, ma con una Ferrari che sarà ben presente. Pochi cambiamenti ci sono stati relativamente agli altri team, che sono apparsi lontani anni luce dai primi. Le simulazioni di passo gara hanno evidenziato una netta superiorità dei big, che non hanno di certo perso terreno rispetto alla concorrenza.

Il Circus spera comunque in una battaglia a tre squadre per il titolo, cosa che non avviene dal 2010. All’epoca, Red Bull e Ferrari lottarono con la McLaren per l’alloro iridato, poi conquistato da Sebastian Vettel. Il team di Milton Keynes è tornato al vertice nella passata stagione, e nel 2022 inseguirà anche il costruttori sperando in un Sergio Perez più costante.

F1, Helmut Marko esalta la Red Bull

La Red Bull è apparsa la monoposto più competitiva del lotto nei test invernali, con Ferrari e Mercedes non lontane. La F1 W13 sprovvista di fiancate si è dimostrata ancora acerba, mentre la RB18 è la vettura più reattiva. Gli ultimi aggiornamenti aerodinamici introdotti sabato, con nuove fiancate ed un fondo rivisto, hanno fornito un miglioramento di mezzo secondo stando a quanto dichiarato da Helmut Marko.

Il Super-consulente del team anglo-austriaco, intervistato da”OE24“, ha confermato la velocità della Red Bull, dimostrandosi molto fiducioso per la gara di domenica: “Abbiamo il porpoising sotto controllo. Siamo completamente soddisfatti della nuova vettura e di tutti gli aggiornamenti. Ora dobbiamo aspettare le qualifiche del prossimo sabato, quando tutti i motori verranno spinti al massimo e tutte le squadre sfodereranno il massimo del potenziale“.

L’ex pilota e responsabile dei giovani piloti di Red Bull F1 ha aggiunto: “La Ferrari ha davvero recuperato molto terreno durante l’inverno. Ora sono veloci in tutte le condizioni e con tutte le gomme, ma penso che Lewis non avesse in mente i nostri aggiornamenti quando lo ha detto. Altrimenti credo che avrebbe pensato che saremmo stati noi ad ottenere subito la pole position“, scherza Marko.

In ogni caso, siamo felici che la nostra macchina con tutti i nuovi aggiornamenti funzioni come dovrebbe secondo le nuove regole. Anche in questo caso, non stiamo guardando i nostri rivali e siamo concentrati per essere i primi il prossimo fine settimana“. Marko si è dimostrato molto sicuro delle performance della Red Bull, che ha entusiasmato anche i piloti. Tuttavia, il tempo delle chiacchiere è ormai terminato ed ora si farà sul serio.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.