Carlos Sainz preoccupa i tifosi Ferrari: “Grave problema in Bahrain”

Carlos Sainz è uno dei grandi attesi al via del Mondiale di F1 del 2022, ma lo spagnolo ha già notato alcuni problemi in vista dell’esordio.

I test in vista del Mondiale 2022 continuano nel migliore dei modi per la Ferrari che continua a dimostrarsi una delle più importanti Scuderie presenti in F1 e per questo motivo la speranza che si possa giungere al traguardo massimo non sono assolutamente da escludere, con i piloti della Rossa che sono chiamati alla grande impresa.

Leclerc è sicuramente sempre il primo pilota e l’uomo di punta a Maranello, eppure nessuno può tenere fuori dai giochi anche Carlos Sainz, figura di spicco che è riuscito nella passata stagione a chiudere davanti al compagno monegasco e di piazzarsi al quinto posto in classifica generale, ma dopo i test ha lanciato l’allarme.

Carlos Sainz Ferrari (Ansa Foto)
Carlos Sainz Ferrari (Ansa Foto)

Il Mondiale di F1 è ormai alle porte e tutti non vediamo l’ora che possa arrivare il prima possibile la fatidica data del 20 marzo dove finalmente si potrà ripartire, dando vita a un’altra entusiasmante stagione automobilistica che si appresta a essere combattuta ed equilibrata come non mai.

Dopo due stagioni da dimenticare, nella quale la Ferrari ha potuto addirittura esultare per un mediocre terzo posto in classifica costruttori, è tempo di far tornare la Rossa di Maranello al proprio posto, ovvero tra le grandi del circus mondiale e per questo motivo bisognerà in qualsiasi modo cercare di non commettere errori.

Alla fine dei test di Barcellona c’era grandissimo ottimismo, tanto che anche i rivali si sono detti molto preoccupati e sorpresi del livello della Rossa, con Toto Wolff che si è addirittura sbilanciato parlando di macchina con il motore più potente di tutti.

A questo punto è normale come i tifosi siano pronti a sognare in grande e quantomeno la speranza è quella di lottare per il vertice e tornare a un successo in gara che manca dal 2019 e i piloti Charles Leclerc e Carlos Sainz sono più carichi che mai e dai secondi test in Bahrain sono risultati secondi e terzi.

A parlare però è stato lo spagnolo che ha spiegato come la differenza tra le prove di Barcellona e queste in Bahrain siano state davvero nette e importanti, tanto è vero che non c’è stato alcun modo per poter paragonare le due gare.

Il grande caldo ha condizionato in maniera troppo importante i giri in Medio Oriente e infatti Sainz non ha avuto peli sulla lingua spiegando come ci sia stato un calo, ma ha anche cercato di giustificare razionalmente l’accaduto.

“Ci siamo anche noi al vertice, anche se in Bahrain siamo andati un po’ peggio che a Barcellona perché fa molto caldo e l’asfalto ha meno grip ed è per questo motivo che è molto più complicato guidare qui che a Barcellona, ma è normale, lo facciamo ogni anno.”

Queste le parole del pilota della Ferrari che ha rilasciato sul suo profilo Instagram dopo le prove disputate in Bahrain e che hanno presentato ancora una volta una Rossa estremamente performante e di primissima qualità.

Carlos Sainz e Charles Leclerc, chi la spunterà tra i due?

La Ferrari non sembra aver ancora sciolto i nodi su chi sarà il primo pilota della prossima stagione, perché se l’anno scorso è stato chiaro ed evidente a tutti come il ruolo di prima guida fosse dedicato a Charles Leclerc, la stagione appena trascorsa potrebbe aver scombussolato i piani.

Sainz ha infatti fatto più punti del monegasco chiudendo come “Primo dei normali“, dietro alle quattro imprendibili Mercedes e Red Bull, e ha anche totalizzato ben 4 dei 5 podi totali della stagione della Rossa, ma non si può negare il fatto che Leclerc sia anche stato quello dai colpi di genio migliori.

Il giovane Chalres è stato in grado nella sua Montecarlo e a Baku di sfruttare meravigliosamente due circuiti non troppo veloci, e dove dunque non era necessario il miglior motore, per ottenere due epiche Pole Position, purtroppo rovinate, in particolar modo la prima, da una pessima gestione del box ferrarista.

Inoltre Leclerc ha sfiorato veramente la vittoria a Silverstone arrivando a pochissimi giri da un successo che sarebbe stato davvero epico e storico e per questo motivo è molto probabile che la Ferrari abbia ancora voglia di puntare su di lui come primo pilota.

Il sogno indubbiamente è quello che possano essere proprio loro due a giocarsi il titolo mondiale, ma non è il caso di galoppare troppo con la fantasia e dunque è giusto accontentarsi e sperare che i test possano essere veritieri e che alla fine sia Charles Leclerc che Carlos Sainz possano essere all’altezza di una stagione che si appresta a essere accesissima.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.