“Ci ho pensato seriamente”, tutti di stucco

La confessione choc di Marc Marquez, tutti di stucco a Madrid, dove è stato intervistato da una radio spagnola.

In Honda si dicono più che sicuri: Marc Marquez ha già in mente un nuovo obiettivo per quest’anno. Ma intanto, non c’è da dimenticare che lo spagnolo ha rischiato addirittura di non partecipare al prossimo motomondiale.

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

Dopo mesi di spavento, dove il ventinovenne si è anche un po’ tenuto fuori da interviste e chiacchiere di qualsiasi tipo, finalmente lo spagnolo torna a parlare del motomondiale che sarà e che inizierà a breve, con lui tra i protagonisti, ma non solo. In tanti sono curiosi di capire ancora oggi, cosa provava nelle settimane in cui non poteva correre.

Pol Espargaro, rivelazione su Marquez: ecco come vanno le cose in Honda

Marc Marquez: “Ho toccato il fondo”

Fu già molto triste leggere di come il ventinovenne capì di avere dei problemi all’occhio, ora il povero Marquez che certamente avrà temuto seriamente di avere qualcosa di grave, rincara la dose, facendo tremare i propri fan. Ma adesso il catalano si è ripreso ed ha la forza di ripercorrere le sue sensazioni passate, per condividerle con gli appassionati di sport.

“Nelle stagioni 2020 e 2021 ho toccato il fondo, ha spiegato l’otto volte campione mondiale ai microfoni di COPE, una radio spagnola che lo ha intercettato durante la première di MotoGP Unlimited, che sarà visibile su Amazon Prime dal prossimo 14 marzo. La serata si è tenuta a Madrid, e proprio il pilota iberico ovviamente, era tra i più attenzionati. Infatti è lui a parlare di problemi alla vista. Dice persino che per alcuni attimi perdeva di vista la gravità a livello sportivo, perché vedere doppio gli dava fastidio anche nel quotidiano. Logicamente, non è un problema di poco conto, ovvie le preoccupazioni del catalano.

Marquez, ecco il suo segreto: l’ammissione della Honda

Però il risvolto sulla vita per Marc c’è stato, lui che appunto di ‘mestiere’, fa il pilota, ha spiegato: “Il DNA non si perde, nel momento in cui questo avverrà, concluderò la mia carriera. Mi è successo quest’inverno, ho pensato di non tornare a correre, c’erano possibilità reali che questo avvenisse”. Più la paura reale che nulla possa tornare come prima, che lo sconforto, lo spagnolo avrà davvero pensato di mollare. Oggi però, rilassato, fa i due nomi che per lui sono candidati su tutti, al Mondiale 2022: Quartararo e Bagnaia.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.