ecco cosa gli è mancato

Charles Leclerc spera di risalire la china dopo un 2021 complicato, in cui è stato battuto anche da Carlos Sainz in classifica piloti.

Il 2021 di Charles Leclerc non è di certo stato il suo anno migliore in F1. Il pilota della Ferrari si appresta ad iniziare la quarta stagione in rosso, ed in tre anni di esperienza a Maranello ha portato a casa solo due vittorie. L’astinenza dal gradino più alto del podio dura da quasi due anni, da quel fantastico 8 settembre 2019 in cui conquistò Monza, una settimana dopo il primo trionfo a Spa.

Leclerc (GettyImages)
Leclerc (GettyImages)

La febbre per il monegasco era scoppiata tra i tifosi del Cavallino, che mai si sarebbero aspettato un digiuno di successi così lungo. Ovviamente, la colpa di tutto ciò non si può dare al pilota, dal momento che il Cavallino sta vivendo una crisi di risultati che ha ben pochi precedenti nella storia.

Leclerc è finito, per la prima volta da quando corre in F1, alle spalle del suo compagno di squadra, ovvero Carlos Sainz, che era al debutto in rosso. Essere battuti dal team-mate fa sempre male ad un pilota, specialmente quando chi viene sconfitto è considerato tra i migliori talenti del Circus.

L’annata di Charles è stata contraddistinta dalla solita dose di sfortuna, ed almeno un paio di vittorie sono sfuggite per un’inerzia. A Monaco, casa sua, aveva fatto segnare una strepitosa pole position, ma un suo errore lo ha portato a sbattere proprio nel giro finale delle qualifiche. Questo ha causato un danno al semiasse che non è stato correttamente riparato dai meccanici. Risultato? Il #16 non è neanche partito.

A Silverstone, Charles aveva dominato la corsa, ma a due giri dalla fine è arrivato il sorpasso della Mercedes di Lewis Hamilton, che grazie ad un passo incredibile con la gomma Dura è riuscito a beffare il ferrarista. Due settimane dopo, in Ungheria, il principino avrebbe potuto vincere, ma è stato tamponato in partenza da una folle staccata dell’Aston Martin di Lance Stroll. Vanno certamente limati gli errori, ma anche un pizzico di fortuna non guasterebbe ogni tanto.

F1, Sainz non ha dubbi: ecco cosa lo ha impressionato in queste auto

Leclerc, tutto il rammarico per una stagione storta

Charles Leclerc è tra i più promettenti giovani di cui la F1 può vantarsi. Il monegasco è legato alla Ferrari da un contratto che scadrà alla fine del 2024, ma è già pronta sul tavolo un’opzione di rinnovo. Quest’ultimo è legato ai risultati che verranno nei prossimi mesi, nella speranza che la F1-75 gli permetta di giocarsela al meglio.

Il #16 ha portato al debutto la nuova rossa sulla pista di Fiorano venerdì scorso, e tornerà in macchina tra poche ore per l’inizio dei test di Barcellona. Come sottolineato, Charles manca l’appuntamento con la vittoria da due anni e mezzo, mentre lo scorso anno sono arrivate due pole position a Monaco e Baku.

Per un fenomeno del calibro di Leclerc non è stato facile vedere un suo diretto rivale come Max Verstappen vincere il mondiale e porre fine al dominio Mercedes, ma anche l’aver concluso l’annata dietro a Carlos Sainz lo ha indubbiamente infastidito. Il monegasco ha rivelato, nel corso di un’intervista concessa a “Motorsportweek” tutto il proprio disappunto.

Ferrari, un dettaglio fa ben sperare: la Mercedes è già avvisata

Essere arrivato dietro a Carlos nella classifica piloti mi ha fatto molto male. Un pilota vuole sempre piazzarsi nelle prime posizioni, ma per prima cosa ha l’obiettivo di concludere la stagione davanti al compagno di squadra“. Quanto avvenuto lo scorso anno non può che fungere da ulteriore motivazione per il rampante monegasco, che culla il sogno di riportare la Ferrari al mondiale. La nuova monoposto dovrà dargli l’opportunità di giocarsela.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.