ecco i problemi della W13

Il nuovo mondiale di F1 partirà domenica in Bahrain. Toto Wolff sa che la Mercedes non potrà dare tutto ciò di cui è capace all’esordio.

In casa Mercedes tutto è pronto per la stagione del riscatto. Dopo un’era ibrida quasi del tutto dominata, il team di Brackley si è dovuto scontrare con la rinascita della Red Bull, che spinta da uno strepitoso Max Verstappen è tornata a regnare in F1 vincendo il titolo mondiale piloti.

F1 Toto Wolff (ANSA)
F1 Toto Wolff (ANSA)

Nel pazzesco finale di Abu Dhabi, gli uomini di Toto Wolff hanno comunque messo le mani sull’alloro costruttori, l’ottavo consecutivo dal 2014, confermandosi imbattuti per quanto riguarda la classifica dedicata alle squadre. Tuttavia, la prima sconfitta iridata della gestione del manager austriaco non è stata di certo ben accolta, viste anche le modalità con cui è maturata in quel di Abu Dhabi.

La F1 ha voluto regalare ai tifosi uno spettacolo incredibile nell’ultimo giro dell’ultima gara, lasciando i due protagonisti a contendersi il trono. Verstappen è stato bravissimo ad approfittare della gomma fresca, sverniciando Lewis Hamilton con una staccata incredibile. Va detto che il sorpasso non era di certo facile, e che il figlio di Jos ci ha messo tanto del suo meritandosi questo titolo.

Dopo un inverno ricco di veleni e polemiche, nel quale è maturato anche l’allontanamento di Michael Masi dal ruolo di direttore di gara, il Circus è pronto a regalare altre emozioni e spettacolo in questo 2022, anno del ritorno all’effetto suolo dopo una rivoluzione tecnica senza precedenti.

I test invernali di Barcellona e Sakhir hanno messo in mostra una lieve superiorità della Red Bull, che arriva al primo appuntamento di domenica con i favori del pronostico. La Ferrari sembra essere la prima inseguitrice, con la Mercedes terza forza dopo alcune difficoltà inattese incontrate nelle prove invernali.

La W13 “Mini”, portata nei test di Sakhir, ha impressionato tutti per l’assenza dei sidepod ed il supporto degli specchietti, che è stato giudicato legale dopo le proteste di Mattia Binotto. La freccia d’argento deve però risolvere dei cronici problemi di porpoising, che sino ad oggi ne hanno limitato le prestazioni. Il potenziale sembra essere enorme, ma il team di Brackley deve trovare il modo di tirarlo fuori.

F1, Toto Wolff entusiasta delle nuove regole

Le nuove F1 hanno cancellato le paure dei tifosi, che parlavano di monoposto tutte uguali tra loro a causa dei regolamenti troppo stringenti. Tuttavia, le squadre ci hanno sorpreso ancora una volta, presentando delle monoposto molto diverse e che seguivano filosofie diametralmente opposte tra di loro.

Basta mettere a confronto la Ferrari e la Mercedes per capire quanto siano importanti le differenze progettuali, in base alla grandezza delle fiancate e a tanti altri dettagli. Il team principal del team di Brackley, Toto Wolff, si è espresso su quello che sarà il debutto stagionale in un comunicato stampa rilasciato dalla sua squadra.

Queste nuove regole hanno prodotto degli enormi cambiamenti, e credo che sarà una tabula rasa per tutti. Ciò che amiamo della F1 è che il cronometro non mente mai, e sabato nelle qualifiche capiremo per la prima volta la verità competitiva. Sono entusiasta di vedere cosa ha in serbo il fine settimana. Noi abbiamo molto lavoro da fare per far crescere la vettura, ma dobbiamo tentare di dare il massimo in un week-end in cui non siamo i favoriti“.

In termini di pre-tattica, Toto Wolff non è secondo a nessuno, e gli avversari hanno già detto che vedere una Mercedes davanti a tutti non li stupirebbe. Tra poche ore scatteranno le prime prove libere, previste per le 13 italiane di domani, e le chiacchiere lasceranno spazio ai fatti. Dopo mesi di attesa, la massima formula è pronta per regalare nuove emozioni.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.