ecco il pensiero del boss Mercedes

Toto Wolff, team principal della Mercedes, ha parlato della situazione di Nikita Mazepin, che dovrà abbandonare la F1 con effetto immediato.

Il mondo della F1 segue con attenzione la crisi internazionale che si è sviluppata in Ucraina. Come ricorderete, nel bel mezzo dei test invernali andati in scena a Barcellona, Vladimir Putin ha ordinato l’intervento delle sue truppe nel paese limitrofo, scatenando un conflitto che tiene in ansia il mondo intero.

F1 Toto Wolff (ANSA)
F1 Toto Wolff (ANSA)

Il Circus è subito intervenuto, per quel che può, annullando il Gran Premio di Russia, che era in programma per il prossimo 25 settembre sul tracciato di Sochi. Come da accordi già presi, si sarebbe trattato dell’ultima edizione da disputare nella suddetta città, dal momento che l’appuntamento del 2023 era previsto nelle vicinanze di San Pietroburgo.

Tuttavia, questo evento non avrà mai luogo, dal momento che la F1 ha stracciato i contratti con il promoter russo, annunciando che non ci sarà mai più un Gran Premio in questo paese. Il GP di Sochi aveva debuttato nel lontano 2014, e nelle otto edizioni disputate ha sempre vinto la Mercedes, cinque volte con Lewis Hamilton, due con Valtteri Bottas ed una, nel 2016, con l’ex campione del mondo Nico Rosberg.

Nella mattinata odierna è stato ufficializzato il licenziamento di Nikita Mazepin, annunciato dalla Haas con il seguente comunicato stampa: “La Haas ha deciso di concludere con effetto immediato la partnership con lo sponsor Uralkali ed il contratto con il pilota Nikita Mazepin. Così come il resto della comunità della F1, la squadra è scioccata e rattristata dall’invasione dell’Ucraina e si augura una rapida e pacifica fine del conflitto“.

Il favorito per prenderne il posto è Pietro Fittipaldi, anche se in ballo ci sarebbero ancora anche Antonio Giovinazzi, Nico Hulkenberg ed il giovane talento australiano Oscar Piastri. Tuttavia, quest’ultimo è legato contrattualmente alla Renault, mentre il tedesco è il pilota di riserva di Mercedes ed Aston Martin.

Antonio, dal canto suo, ha appena iniziato la nuova esperienza in Formula E con il team Dragon, e Fittipaldi resta il favorito numero uno per via del rapporto già in vigore con la Haas. Il brasiliano ha già corso due gare a fine 2020, conosce la vettura avendola provata al simulatore e merita una possibilità nella massima formula. La squadra statunitense scioglierà i dubbi nei prossimi giorni.

F1, Toto Wolff difende Nikita Mazepin

I team di F1 stanno arrivando in queste ore in Bahrain, dove venerdì prossimo scatterà l’ultima sessione di prove invernali prima del primo Gran Premio dell’anno. Ovviamente, Nikita Mazepin non sarà presente, essendo stato licenziato poche ore fa. Il russo, tuttavia, ha trovato in Toto Wolff un inaspettato difensore.

Il team principal della Mercedes ha difeso il pilota russo, comprendendo comunque la difficile situazione in cui si trova tutta la F1. Il manager austriaco ha concesso un’intervista a “Bloomberg“, dichiarando: “Per Nikita è una situazione molto difficile. È un ragazzo che è riuscito ad arrivare nella massima serie e che sa guidare. Penso che come atleta lui stesso sia in grande difficoltà, ma penso che in un certo senso per supportare le robuste sanzioni che sono state messe in atto, mi metto anche nei panni degli organizzatori in un momento simile“.

Wolff ha commentato anche la situazione generale, considerando che nel motorsport sono impegnati molti team russi ed ucraini: “Abbiamo ucraini e russi nella squadra, e non è certo facile per tutte le persone che hanno famiglie anche lì. Sono tempi difficili, e sicuramente anche dal punto di vista personale, posso rendermi conto di ciò che stanno passando, essendo io stesso cresciuto a Vienna con genitori che avevano origini slave“. Una situazione terribile per il mondo e per il Circus, da cui occorre uscire presto per il bene di tutti.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.