ecco ora come stanno le cose

Il brutto momento sembra passato, adesso Nicholas Latifi pensa solo al futuro, ma non è stato facile dopo Yas Marina.

Tutti ricorderanno gli ultimi mesi di polemiche tra Red Bull, Mercedes ed organi FIA, per il famoso finale del Mondiale 2021, vinto da Max Verstappen a Yas Marina. Però in pochi ricordano che protagonista indiretto è stato il canadese Nicholas Latifi.

Nicholas Latifi (GettyImages)
Nicholas Latifi (GettyImages)

Il ragazzo di Montreal purtroppo ha commesso un errore alla guida della sua Williams all’ultima Gara. Ma più che preoccuparsi degli 0 punti fatti al termine di un campionato dignitoso, purtroppo ha dovuto avere paura di qualcosa di più grave, nelle settimane a seguire. Episodi vergognosi.

Latifi spaventa Hamilton: Russell sarà il nuovo spauracchio della F1?

Latifi e la triste vicenda delle minacce

Di fatto, poco dopo l’accaduto vi raccontammo della tragedia vissuta dal ventiseienne. Latifi parlò di minacce di morte, subite fortunatamente non di persona, da qualche tifoso di Hamilton e della Mercedes. Come se poi tutto ciò che seguì quel ‘muro’ della Williams, fosse stata effettivamente colpa del povero canadese.

Sia chiaro, parliamo di episodi ingiustificabili, per fortuna pare, solo di qualche leone da tastiera che poi ha preferito lasciar stare, dopo qualche tempo. In effetti, dallo scontro con le protezioni di Abu Dhabi, non è passato nemmeno tanto, quasi due mesi, ma se vissuti nei panni di Latifi, probabilmente ci sarebbero sembrati di più. Questo, non solo per le parole fumose di qualche coraggioso da tastiera, ma anche per aver davvero indirettamente (molto), deciso il finale dell’ultima Gara. Ma d’altra parte le decisioni su Safety e quant’altro, le prendono gli arbitri ed un pilota avrà pure il diritto di avere qualche sbavatura.

Che futuro c’è per Michael Masi? Ecco le ipotesi al vaglio della FIA

La cosa che fa piacere, è sapere che il ventiseienne, che quindi potrebbe benissimo avere l’età di un nostro fratello o figlio, starebbe dimenticando i momenti più brutti. A Sky Sports infatti, il ragazzo che esordì in Force India, ha ammesso che ora va tutto bene.È passato molto tempo da quando me le sono lasciate alle spalle. Sono stati giorni molto complicati con tutto quello che è successo dopo, ma fa parte dello sport. Era quello che mi aspettavo che accadesse. Ma ho voltato pagina e ora che la stagione inizia, le persone avranno qualcos’altro di cui parlare e su cui concentrarsi. Fa già parte del passato per me”, ha commentato Nicholas Latifi, in Williams anche nel 2022.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.