F1, arriva la mazzata di Christian Horner ad Hamilton: frasi pesanti

Christian Horner, team principal di Red Bull F1, ha definito Max Verstappen il pilota più forte del Circus. Lewis Hamilton è scosso.

La F1 sta riaccendendo i motori per il mondiale 2022, con i test di Barcellona che hanno preso il via poche ore fa. La Red Bull ha finalmente svelato le forme della vera RB18, ma secondo alcune fonti la monoposto subirà un importante step aerodinamico prima del Gran Premio del Bahrain.

F1 Horner (GettyImages)
F1 Horner (GettyImages)

Il team di Milton Keynes si è presentato con una vettura estrema, dotata di un sistema sospensivo anteriore pull rod e di pance laterali mai viste prima: il disegno è simile a quello dell’AlphaTauri, in un timido tentativo di ripetere l’effetto coanda che veniva utilizzato nel 2012 dopo che gli scarichi soffianti vennero bannati.

La parte anteriore delle fiancate è molto scavata, mentre sotto lo sponsor Oracle è presente un forellino, la cui utilità andrà studiata nelle prossime ore di test. Max Verstappen, neo-campione del mondo di F1, è sceso in pista a Barcellona per verificare che tutto fosse a posto dopo il problema tecnico in cui è incappato nello shakedown di Silverstone, svolto una settimana fa.

L’olandese si presenta al via della nuova stagione con il difficile compito di confermarsi, difendendosi dal ritorno di Lewis Hamilton e della Mercedes. Il clamoroso finale di Abu Dhabi ha restituito al figlio di Jos le sfortune che ha avuto durante le stagione, come lo scoppio della gomma di Baku e l’incidente di Silverstone, dove ebbe la peggio nonostante fosse chiaramente incolpevole.

Il nuovo campionato si prospetta entusiasmante e più equilibrato, anche se c’è la sensazione che la Red Bull e la Mercedes possano essere ancora avvantaggiate. Le power unit prodotte dalla Honda e dalla Stella a tre punte erano un passo avanti lo scorso anno, e per Ferrari e Renault non sarà facile chiudere tutto quel gap in pochi mesi. Anche dal punto di vista del telaio c’era una bella differenza, ma va detto che l’effetto suolo potrebbe davvero permettere una rivoluzione dei valori.

F1, Toto Wolff svela nuovi dettagli su Michael Masi: ecco com’è andata

F1, per Horner è Verstappen il più forte di tutti

Come ben sappiamo, Max Verstappen è riuscito a strappare il titolo a Lewis Hamilton, diventando il primo campione del mondo olandese in F1. Il figlio di Jos è stato straordinario nella prima stagione in cui si giocava l’iride, evitando di crollare sotto il peso della tensione. Aver posto fine ad un dominio come quello della Mercedes non è cosa da poco, e siamo certi che l’impresa non resterà indimenticata.

Subito dopo Abu Dhabi, tralasciando per un attimo le polemiche relative a Michael Masi ed alla gestione della Safety Car, sono partite le classiche schermaglie tra i tifosi per capire chi fosse il più forte tra Max e Lewis. Dare un giudizio definitivo è praticamente impossibile, visto che i due guidavano due vetture differenti, fanno parte di due generazioni agli antipodi e non si può compiere un paragone assoluto.

Tuttavia, Christian Horner, boss di Red Bull F1, ha lanciato una piccola frecciata al britannico in un’intervista concessa a “talkSPORT“: “Siamo stati sicuramente fortunati alla fine, ma è una cosa che a volte succede nello sport, non finisce finché non l’arbitro non fischia o scende la bandiera a scacchi. Tatticamente, siamo stati forti nel finale. Quando la Safety Car è arrivata a cinque giri dalla fine abbiamo reagito immediatamente“.

Hamilton, che omaggio per il campione: i tifosi non ci credono

Abbiamo richiamato Max al pit-stop, abbiamo optato per un nuovo set di gomme Soft, mentre la Mercedes ha lasciato Lewis fuori con dei pneumatici che avevano 44 giri sulle spalle, praticamente arrivate a fine vita. Max ha dovuto fare quel sorpasso nell’ultimo giro, cosa che ha fatto. Credo che abbia dimostrato di essere il miglior pilota al mondo“.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.