F1, Charles Leclerc fa una promessa ai fan: succederà in Bahrain

Il pilota monegasco non vuole porsi limiti nel primo appuntamento della nuova era della F1. Charles Leclerc ha lanciato un messaggio chiarissimo ai tifosi.

Per la Ferrari il tempo delle scuse è finito. La squadra si è presentata in Bahrain come una delle contendenti alla vittoria. Sia Charles Leclerc che Carlos Sainz sono convinti delle potenzialità della F1-75. Domenica si punta alla vittoria, senza timori. Il 2022 rappresenta un anno ricco di incognite per i team, ma in Ferrari c’è una consapevolezza assoluta, ovvero di aver progettato una vettura in grado di riportare il sorriso sul viso dei tifosi ferraristi. Lo spirito di squadra e la voglia di sviluppare nei minimi dettagli la monoposto potrebbero rappresentare un valore aggiunto.

Charles Leclerc (Ansa Foto)
Charles Leclerc (Ansa Foto)

Nei test prestagionali la Rossa ha messo in mostra una straordinaria solidità sul piano tecnico. Nessuna vettura ha percorso più chilometri dell’auto ad effetto suolo del Cavallino. La F1-75 è parsa un’auto affidabile e competitiva sin dal primo shakedown. L’ambiente è motivato dopo anni bui. L’ultimo successo in classifica costruttori è datato oramai 2008 con al volante Felipe Massa e Kimi Raikkonen. Quest’ultimo, quindici anni fa, nel 2007 celebrò anche l’ultimo trionfo in classifica piloti della Scuderia modenese in F1. Sono trascorsi troppi anni e basti pensare che sia il finlandese che il driver brasiliano hanno appeso il casco al chiodo.

Il nuovo regolamento tecnico promette battaglie ravvicinate con sorpassi spettacolari. Nel lento le nuove monoposto ad effetto suolo risulteranno più pesanti, quindi occorrerà una fisicità diversa rispetto a prima, mentre in rettilineo è risultato evidente nei test l’effetto porpoising, con un ribalzamento dovuto al concept dell’effetto suolo. La Ferrari si è distinta rispetto alle avversarie per una grande manovrabilità nel misto, limitando i problemi sul dritto.

Il messaggio di Charles Leclerc ai tifosi

La Rossa ci crede e non vuole nascondersi. Mattia Binotto, team principal della Ferrari, ha ammesso che non firmerebbe per arrivare al secondo posto. Sul piano motoristico sono stati recuperati i cavalli in meno rispetto ai top team. Si è spesso affermato in passato che l’atteggiamento dell’ingegnere di Losanna fosse sin troppo pacato, ma stavolta Binotto ha spinto sull’accelleratore. La prima rivale in pista della F1-75 appare la RB18. La creatura di Adrian Newey ha portato soluzioni tecniche innovative, interpretando in modo diverso la filosofia aerodinamica delle pance.

Non si può certo tagliar fuori il team che da otto anni domina in classifica costruttori. La Mercedes potrebbe aver nascosto il suo reale potenziale. Leclerc è conscio delle potenzialità della squadra campione in carica. “Quando metteranno tutto a posto saranno molto competitivi. Sono bravi a nascondere il loro potenziale“, ha dichiarato a Sky. Driver d’esperienza come Lewis Hamilton e Max Verstappen, campione del mondo in carica, non aspettano altro di sfidarsi nuovamente, dopo il finale di Abu Dhabi.

Gli alfieri della Ferrari sono concentrati solo su loro stessi e hanno ammesso entrambi che punteranno alla vittoria nel weekend. Carlos Sainz è sembrato particolarmente sicuro delle sue chance. Gli ha fatto eco Charles Leclerc che ha aggiunto: “Neanche io firmo per un secondo posto. C’è ottimismo perché so quanto abbiamo lavorato per stare davanti e lottare“.

In Bahrain la pressione sarà altissima, ma lo scenario potrebbe mutare anche a causa delle condizioni atmosferiche. Le temperature dovrebbero aggirarsi intorno ai 20 gradi, non oltre i 22° C, mentre la sera i valori saranno sui 17° C. Domenica c’è anche timore per l’arrivo di una tempesta di sabbia, ma niente sembra fermare le ambizioni del #16. “Queste auto sono molto diverse, sono più pesanti e si sente sul finire della frenata. Ho provato tanti stili di guida e forse ne ho scelto uno. Tra temperature e vento, però, cambia tutto“, ha affermato Leclerc.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.