F1, è in arrivo un nuovo team dal 2024? Ecco chi ha presentato domanda

La F1 potrebbe arricchirsi di una nuova squadra nel 2024. L’ultimo ingresso sino ad oggi è stato quello della Haas targato 2016.

In F1 è iniziata una nuova era, quella delle monoposto ad effetto suolo che hanno segnato un netto stacco con il passato. Le paure dei tifosi, ovvero legate alla realizzazioni di monoposto troppo simili tra di loro, sono state smentite dalle presentazioni delle nuove aute, che hanno evidenziato delle grandi differenze concettuali.

F1 (GettyImages)
F1 (GettyImages)

Probabilmente, quella più estrema è la Ferrari, che con la sua F1-75 si è presa tantissimi rischi. La nuova monoposto di Maranello ha puntato su una specie di doppio fondo presente tra cofano motore e pance laterali, con un muso rivoluzionario e che potrebbe fare scuola tra gli altri team.

La Mercedes ha svelato ieri la sua nuova F1 W13, altro progetto nettamente differente rispetto alla rossa. C’è attesa per capire con esattezza come sarà la Red Bull RB18, di cui alcune immagini sono trapelate poche ore fa a seguito del filming day svolto in settimana sulla pista di Silverstone.

Il muso della monoposto di Max Verstappen e Sergio Perez è forato, con pance che si avvicinano a quelle dell’AlphaTauri e che sembrano voler riprendere l’effetto coanda nella parte terminale. Tuttavia, è molto difficile cercare di capire il funzionamento di una vettura da foto di così bassa qualità, dal momento che lo shakedown si è svolto in assoluto riserbo.

Per scorpire la vera Red Bull sarà necessario attendere i test di Barcellona, che scatteranno mercoledì e che potranno darci un primo riferimento cronometrico. Mattia Binotto ha già detto che, almeno nelle prove spagnole, non si spingerà per trovare il tempo, ma che verrà studiata la correlazione dei dati con galleria del vento e simulatore per poi alzare l’asticella in Bahrain.

Tra le presentazioni mancano ancora all’appello l’Alpine e l’Alfa Romeo Racing, che andrà a completare il periodo di unveiling il prossimo 27 febbraio, dopo la fine dei test iberici. In questi giorni, si sta facendo largo l’idea di un nuovo ingresso nel Circus, che potrebbe avvenire già nel 2024, prima della fine di questo ciclo tecnico a livello di power unit.

Ferrari, la nuova monoposto andrà fortissimo: l’ex F1 non ha dubbi

F1, possibile ingresso di Andretti nel 2024

In F1 non si registrano ingressi di altri team dal 2016, quando la Haas fece il suo esordio nel Gran Premio d’Australia con un magnifico sesto posto ottenuto da Romain Grosjean. Tuttavia, il team statunitense che utilizza la power unit Ferrari ed un telaio Dallara non ha ancora ottenuto un podio e proviene da stagioni difficili, ma punta ad un riscatto grazie al nuovo regolamento.

Sul suo profilo Twitter, Mario Andretti ha comunicato la volontà di far esordire un proprio team nel Circus nel 2024, con il figlio Michael che ha già avanzato una richiesta ufficiale alla FIA. Pochi mesi fa, la volontà dell’erede del campione del mondo 1978 era quella di acquisire l’Alfa Romeo Racing, ma il tutto si risolse in un nulla di fatto.

Gli Andretti hanno vinto di tutto negli Stati Uniti, specialmente in Indycar ed alla 500 Miglia di Indianapolis. Come anticipato, Mario è diventato campione nel 1978 con la mitica Lotus 79, la prima monoposto ad effetto suolo della storia della F1 progettata dal geniale Colin Chapman.

La Mercedes avvisa gli avversari: “Mai visto un Hamilton così forte”

Suo figlio Michael non ha avuto molta fortuna, e nel 1993 corse con la McLaren al fianco di Ayrton Senna in un confronto assolutamente impari nel team di Ron Dennis. Nei prossimi anni, il Circus potrebbe davvero arricchirsi di nuovi concorrenti, visto che l’esordio di Porsche ed Audi nel 2026 sembra ormai ad un passo. Comunicazioni ufficiali sono attese per la prossima primavera.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.