F1, Fernando Alonso spaventa gli avversari: lotterà per il titolo?

Il pilota dell’Alpine, Fernando Alonso, è carico in vista della 73ª stagione della storia della Formula 1. Nonostante i problemi tecnici dell’auto, lo spagnolo ha un obiettivo chiaro nella testa.

I test in Bahrain non hanno fatto dormire sogni tranquilli ai tecnici dell’Alpine e a Fernando Alonso. Quest’ultimo ha deciso di far ritorno, nella passata stagione, nella squadra con cui si è laureato due volte campione del mondo in F1. L’idea iniziale di Alonso era di rilanciarsi direttamente sulle auto ad effetto suolo, sfruttando il cambio di regolamento. Il Covid ha ritardato il lancio delle nuove monoposto al 2022, ma ciò non ha impedito allo spagnolo di ricominciare la sua avventura nel team francese.

Fernando Alonso (Ansa Foto)
Fernando Alonso (Ansa Foto)

Nel 2021 l’Alpine si è dimostrata un’auto da metà classifica, alle spalle di Mercedes, Red Bull Racing, Ferrari, McLaren e, tecnicamente, anche dell’AlphaTauri. Quest’ultimo è stata preceduta, in classifica costruttori, dalla squadra francese di 13 punti, ma più per l’inesperienza del rookie Tsunoda. Le performance di Fernando e di Esteban Ocon hanno spinto la squadra francese al quinto posto in classifica costruttori. Un risultato in linea con le possibilità del team, ma non con le ambizioni del bicampione spagnolo.

A 40 anni Fernando Alonso vorrebbe competere per le zone nobili della classifica. L’asturiano ha firmato per il team francese con lo scopo di tornare in lotta per traguardi importanti, dopo la terribile parentesi in McLaren. Magic Alonso ha provato altre categorie, come la Dakar, cercando di trionfare anche nella 500 Miglia di Indianapolis. Non è riuscito ad aggiudicarsi la Triple Crown, ma nonostante l’età l’asturiano ha dato dimostrazione di una incredibile costanza nella sua stagione di ritorno in F1.

Il plan di Fernando Alonso per il 2022

Lo scorso anno, nonostante tutti i limiti tecnici, lo spagnolo ha tratto il meglio in ogni situazione. L’Alpine non era una vettura da podio, ma Fernando l’ha portata sul terzo gradino nel GP del Qatar, nella terzultima tappa del campionato. Si è trattato del suo 98esimo podio in carriera in F1. Un risultato straordinario, impreziosito da un lavoro di squadra eccellente. Il suo compagno di squadra, Esteban Ocon, ha vinto una gara anche grazie al supporto dello spagnolo, ma chiudendo alle spalle di Magic Alonso in classifica piloti.

Fernando Alonso ha iniziato la stagione 2022 con i migliori propositi. L’obiettivo è migliorare il decimo posto in graduatoria della scorsa annata, ma avrà bisogno di un’auto all’altezza. Nei test prestagionali la A522 è sembrata in difficoltà, riscontrando problemi tecnici. Dopo aver lasciato la Ferrari, non senza polemiche, Fernando Alonso non ha più avuto una monoposto in grado di sfiorare il titolo mondiale. Alonso ha dimostrato di essere un pilota polivalente in carriera, passando dall’asfalto alle dune del deserto. Il suo unico pensiero ora è tornare a fare la voce grossa in F1, nel suo habitat naturale.

In una interessante intervista rilasciata a DAZN Fernando ha dichiarato: “Non vedo l’ora che inizi la stagione, ci sono molte incertezze, ma voglio vedere qual è il vero ritmo di ognuna, quindi manca solo una settimana. Tutte le squadre hanno bisogno di più grip. Noi cerchiamo di testare e di imparare la nuova vettura, le nuove regole e come funzionano gli assetti. Abbiamo fatto dei test interessanti, con risultati molto chiari. È stato molto produttivo“.

Nei test i team non sanno i carichi di benzina e le mappature dei competitor. Lo spagnolo, in questa fase, vuole guadare il bicchiere mezzo pieno e ha un obiettivo chiaro nella testa. “Dobbiamo massimizzare il lavoro ed essere contenti di quello che facciamo e poi se basta essere tra i primi 10, va bene. Se non basta, dobbiamo continuare a lavorare. Il nostro piano è di arrivare alla prossima settimana al 100%“, ha concluso l’esperto pilota dell’Alpine.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.