F1, Toto Wolff getta la spugna su Verstappen: parole che sanno di resa

Toto Wolff, il manager più temuto di tutta la F1, ha finalmente commentato con onestà la vittoria mondiale di Max Verstappen.

La nuova stagione di F1 si appresta a prendere il via. Tra due settimane esatte ci troveremo nel bel mezzo del week-end che aprirà le danze con il Gran Premio del Bahrain, ma già tra sette giorni avremo un antipasto niente male. I team stanno infatti arrivando in questi giorni sul tracciato di Sakhir, dove sono in programma gli ultimi test invernali da venerdì 11 a domenica 13 marzo.

F1 Toto Wolff (ANSA)
F1 Toto Wolff (ANSA)

Come lo scorso anno, le ultime prove pre-stagionali avverranno in Medio Oriente, dove le squadre lavoreranno per provare le ultime novità sulle monoposto ad effetto suolo e cercheranno di trovare il set-up ideale. Nel 2022 ci sarà una grande novità per quanto riguarda il format del fine settimana, che potrebbe scardinare gli equilibri.

Le prove libere del venerdì verranno svolte a poche ore di distanza l’una dall’altra, dal momento che i piloti di F1 le affronteranno entrambe al pomeriggio. La mattina di questa giornata verrà dedicata ai media, con l’eliminazione del giovedì che è divenuta effettiva a partire da questa stagione.

Si tratterà di una variabile in più che potrebbe portare le squadre a lavorare più in fretta sulle monoposto per eventuali modifiche di assetto, anche se la grande organizzazione presente nei box potrebbe far fronte molto in fretta a questo problema. Parlando di lavoro di squadra, le più avvantaggiate sembrano essere Mercedes e Red Bull, che nel passato hanno fatto una grande differenza in questo aspetto.

Il team di Milton Keynes arriverà in Bahrain dopo aver blindato, sino al 2028, il neo-campione del mondo Max Verstappen, che ha firmato per 40 milioni di euro a stagione. Dunque, la casa della Stella a tre punte non potrà puntare a portare il pupillo di Helmut Marko a Brackley, dovendosi concentrare al massimo sulla crescita di George Russell.

Il britannico, arrivato in sostituzione di Valtteri Bottas, dovrà cercare un veloce adattamento alla freccia d’argento, dimostrandosi subito in grado di giocarsela con i migliori. Al suo fianco troverà un Lewis Hamilton ancora arrabbiato dopo la beffa di Abu Dhabi, argomento che ha tenuto banco per tutto l’inverno. Il sette volte campione del mondo punta ancora a battere il record di Michael Schumacher, ed il 2022 rappresenta la prima occasione utile per cercare vendetta.

F1, Toto Wolff ammette i meriti di Max Verstappen

Come anticipato, l’inverno è stato turbolento a causa di quanto accaduto nell’ultimo round della passata stagione. Il direttore di gara Michael Masi ha dovuto dire addio al suo ruolo, che lo vedeva al ponte di comando della F1. Si tratta di un’importante vittoria politica della Mercedes, con l’arrivo di Eduardo Freitas dal mondiale endurance e di Niels Wittich dal DTM che porterà all’avvio di un nuovo corso.

Tuttavia, Toto Wolff ha finalmente riconosciuto i giusti meriti a Max Verstappen, rilasciando alcune dichiarazioni a “SKY Sports“: “Max ha meritato il titolo mondiale, parliamo spesso di quanto accaduto ad Abu Dhabi, ma credo che lui abbia fatto tutto bene nel corso della scorsa stagione“.

Riguardo agli ultimi giri di Abu Dhabi, il team principal della Mercedes ha commentato anche le trattative tra i due top team di F1 e l’allora direttore di gara: “Jonathan Wheatley (Direttore sportivo della Red Bull) ha fatto il suo lavoro. E’ diventato direttore di gara Michael Masi, non solo ad Abu Dhabi ma prima, e probabilmente Max gli deve molto“.

La classica frecciatina, il buon Toto non è riuscito a risparmiarsela. Il manager austriaco non ha ancora digerito la prima sconfitta da boss del team di Brackley, ma conoscendolo è facile immaginare che nel corso dell’inverno ci sia stato un duro lavoro per motivare la sua squadra.

L’articolo F1, Toto Wolff getta la spugna su Verstappen: parole che sanno di resa proviene da Chepoker.it.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.