“Fai come Valentino Rossi”: Pernat consiglia Acosta

Pernat da un consiglio ad Acosta citando Valentino Rossi e altri piloti che ha gestito nella sua lunga carriera nel Motomondiale.

Ha appena messo i piedi in Moto2, ma già si parla del futuro passaggio in MotoGP di Pedro Acosta. I primi test con la nuova moto sono stati impressionanti e ci si aspetta di vederlo protagonista già nel corso del 2022.

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Ansa Foto)

Ovviamente sarebbe sbagliato caricarlo di pressioni, soprattutto senza attendere di vedere come si evolverà la sua stagione. Tuttavia, nell’ambiente del Motomondiale tanti riflettori sono puntati su di lui e deve essere bravo a gestire questa situazione.

Ha sorpreso tutti vincendo al primo anno in Moto3 e KTM ha deciso, assieme a lui, di fargli fare subito il salto in Moto2. Il pilota classe 2004 darà tutto per essere davanti anche nella nuova categoria e dimostrare di non essere stato un fuoco di paglia. Poi si vedrà…

Acosta dalla Moto2 alla MotoGP? Pernat gli dà un consiglio

Carlo Pernat di giovani piloto se ne intende, ne ha lanciati molti che sono diventati nei campioni nel Motomondiale. E anche adesso ha sotto la sua “ala” Enea Bastianini (iridato Moto2 del 2020 e ora in MotoGP) e Tony Arbolino (rider Moto2).

Il noto manager in un’intervista concessa a Sky Sport ha detto in modo chiaro quello che, secondo lui, dovrebbe fare Acosta: “A mio avviso sarebbe sbagliato affrettare i tempi. Tutti i piloti che ho gestito come Valentino Rossi, Max Biaggi, Loris Capirossi e Marco Simoncelli hanno fatto il percorso e sono arrivati“.

Pernat ritiene che il rider del team Red Bull KTM Ajo non dovrebbe avere troppa fretta di salire in MotoGP. Fa l’esempio di alcuni grandi nomi che ha gestito nel corso della sua carriera manageriale e che hanno fanno un cammino di avvicinamento alla top class senza bruciare le tappe.

Valentino Rossi, ad esempio, ha fatto due anni di 125 e due di 250 prima di approdare in 500. Una prima stagione di apprendimento della nuova classe, per poi vincere nella seconda. Nella categoria intermedia avrebbe potuto conquistare il titolo già all’esordio, però ebbe la peggio contro il più esperto Loris Capirossi. Pesano i ben cinque ritiri stagionali, contro l’uno solo di Capirex.

Per Acosta si parla già di un forte interessamento della Honda, che pensa a lui per il post Marc Marquez. Però KTM farà di tutto per tenerselo stretto e non perdere il talento di Mazarron.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.