Fernando Alonso è ancora il re della F1

Fernando Alonso disputa una qualifica da sogno in Canada e c’entra un piazzamento memorabile che mancava da una vera e propria eternità.

Ci sono alcuni piloti che sono in grado di scrivere la storia ed entrano immediatamente nella leggenda grazie alla loro classe decisamente superiore alla media e Fernando Alonso è uno di quelli che maggiormente ha dato la possibilità a tutti di sognare e di mettersi in mostra come uno dei più grandi di sempre, con la sua prestazione che gli ha permesso di scrivere una pagina memorabile della sua carriera e di tutta la Alpine.

Fernando Alonso Alpine (Ansa Foto)
Fernando Alonso Alpine (Ansa Foto)

Tra i piloti che sono stati in grado di scrivere la storia recente dell’automobilismo c’è senza ombra di dubbio Fernando Alonso, un campione che è stato il punto di svolta di sempre per la concezione in Spagna di F1, un qualcosa che prima era davvero molto difficile da essere apprezzato.

Grazie a lui il Paese iberico ha saputo vivere una rinascita a dir poco sensazionale, potendo così vincere anche in due occasioni il Mondiale, prima nel 2005 e poi nel 2006, un qualcosa che sembrava a tutti gli effetti essere impossibile.

Alonso però nel 2021 ha voluto tornare in pista grazie all’acquisizione della Renault da parte della Alpine e la nuova Scuderia doveva ripartire dal nuovo pilota del francese, ovvero Esteban Ocon, e da colui che aveva portato la nazione transalpina al livello più alto della sua storia, ovvero l’asturiano.

Il motore Renault non è sicuramente ancora in grado di giocarsela alla pari con i mostri sacri come Red Bull, Ferrari o Mercedes, ma in Canada è uscito fuori l’orgoglio del campionissimo, con Fernando che ha ottenuto una prima fila sensazionale, secondo solamente al campione in carica Max Verstappen, riuscendo così a realizzare un’impresa storica.

Era infatti dal Gran Premio di Germania del 2012 che Alonso non partiva dalla prima fila, allora era in Ferrari e si stava giocando il titolo punto a punto con un’altra Red Bull, quella di Sebastian Vettel, ma adesso è davvero tutto diverso e tutto cambiato.

Alonso scrive la storia dell’Alpine: prima fila mai ottenuta dalla Scuderia

Alonso non è mai stato comunque nemmeno nei suoi anni migliori un uomo da qualifica e da Pole Position, il suo compito è sempre stato quello di essere un passista strepitoso, uno di quelli che era in grado così di emozionare in pista e di non lasciare nulla al caso.

Dunque non c’è di che sorprendersi se per i suoi ultimi due anni con la Ferrari non è mai andato nemmeno in prima fila, cosa abbastanza clamorosa nel 2013 perché, nonostante il Mondiale sia stato dominato da Sebastian Vettel, l’asturiano chiuse secondo in classifica generale, ma quello che lascia stupiti è l’incredibile risultato della Alpine.

Da quando è entrata in F1 rilevando la Renault, la Scuderia francese non era mai riuscita nemmeno a entrare in seconda fila, figuriamoci in prima, con i migliori risultati di sempre che sono stati sempre ottenuti da Esteban Ocon, con il francese che era riuscito a partire da quinto sia in Spagna nel 2021 che in Arabia Saudita quest’anno.

Il declassamento di Leclerc all’ultimo posto e l’incidente in Q2 di Perez hanno tolto due dei quattro grandi protagonisti delle qualifiche, con Sainz che ha sbagliato completamente il terzo settore nell’ultimo giro e allora Alonso ha visto la possibilità dell’impresa riuscendo a inserirsi tra una Red Bull e una Ferrari, perché il Principe delle Asturie è ancora una leggenda.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.