il mondo del web è commosso (FOTO)

Lewis Hamilton ha pubblicato uno splendido post dedicato a suo fratello Nicholas, pilota affetto da paralisi cerebrale. Tutti in lacrime.

La rivincita è la parola chiave nel vocabolario di Lewis Hamilton, che si presenta al via del mondiale 2022 da sconfitto dopo la beffa di Abu Dhabi. Il titolo vinto da Max Verstappen non ha di certo fatto piacere al sette volte campione del mondo, che non ha digerito le modalità con cui è maturata la beffa.

Hamilton (GettyImages)
Hamilton (GettyImages)

Quanto accaduto negli ultimi giri di Yas Marina ha dato il via ad una rivoluzione ordita dal nuovo presidente della FIA, Mohammed Ben Sulayem, che ha deciso di rimuovere Michael Masi dal ruolo di direttore di gara. Oltre a questo, sono stati chiariti anche ulteriori punti, come la gestione delle Safety Car, in modo da evitare episodi del genere.

Hamilton, tuttavia, ha sempre imparato molto dalle sconfitte, vincendo il titolo negli anni successivi ai ko maturati all’ultima gara. Tutto ciò è accaduto nel 2008, dopo la beffa dell’anno precedente andata a favore della Ferrari di Kimi Raikkonen, ma anche nel 2017, quando ebbe ragione di Sebastian Vettel dopo essere stato battuto da Nico Rosberg nel 2016.

Il sette volte iridato è al corrente del fatto che la sua carta d’identità indica un’età di ben 37 anni, il che fa capire che la sua carriera non è più così lunga come sembrava poche stagioni fa. Il 2022 potrebbe rappresentare una delle ultime occasioni per battere il primato di Michael Schumacher riguardo ai sette titoli. Il mancato raggiungimento dell’ottavo alloro a causa della sconfitta di pochi mesi fa è un dolore ancora molto grande, che può però essere trasformato in rabbia agonistica.

Lewis conosce molto bene la concorrenza è sa che l’avvento delle monoposto ad effetto suolo potrebbe annullare il grande vantaggio di Mercedes e Red Bull sugli avversari, anche se la W13 si è presentata molto bene nelle sue forme pochi giorni fa. Tuttavia, rispetto alla RB18 o alla Ferrari è apparsa molto più convenzionale, ma la verità ce la fornirà soltanto il cronometro.

F1, Russell e quel fastidioso problema sulla Mercedes: ecco la situazione

Hamilton, splendida dedica al fratello Nicholas

Tra Lewis Hamilton ed il fratello Nicholas c’è sempre stato uno splendido rapporto, reso noto sia nei week-end di gara che sui social. Il sette volte campione del mondo lo ha sempre portato nei box, specialmente ai tempi della McLaren, quando Nicholas aveva appena compiuto i 15 anni di età.

Purtroppo, la vita del classe 1992 non è stata delle più facili, a causa di una paralisi cerebrale che ha causato una grave disabilità. Nonostante questo, Nicholas non si è mai abbattuto ed ha intrapreso, a sua volta, la carriera di pilota, iniziata nel lontano 2011 nella Renault Clio Cup, guidando per il Total Control Racing.

Il giovane Hamilton Nel 2015, Hamilton ha firmato un contratto con il team AmD Tuning per correre con un’Audi S3 in cinque round del British Touring Car Championship, diventando il primo pilota disabile a gareggiare nel campionato, molto seguito dagli appassionati locali.

Nel 2019, Nicholas si è conquistato un sedile a tempo indeterminato con la Motorbase Performance, assieme a Tom Chilton ed Ollie Jackson. Il 21 febbraio 2020, il fratello di Lewis ha ottenuto la riconferma come quarto pilota del Team HARD in una Volkswagen CC, mantenendo la sua sponsorizzazione ROKiT. Nell’ultimo appuntamento di Brands Hatch, il giovane ha ottenuto il suo primo punto BTCC in assoluto dopo aver chiuso la corsa in quindicesima posizione.

Nonostante la grave disabilità, Nicholas ha dimostrato che tutto è possibile con l’impegno e la giusta forza di volontà. Impossibile dimenticare le sue lacrime al Gran Premio del Brasile 2008, quando suo fratello Lewis mise le mani sul primo mondiale beffando la Ferrari di Felipe Massa all’ultimo giro. Nicholas è stato molto vicino a Lewis dopo la sconfitta di Abu Dhabi, dedicandogli molti post sui suoi canali social.

Hamilton, che omaggio per il campione: i tifosi non ci credono

Il pilota della Mercedes ha deciso di “sdebitarsi” con un’emozionante dedica postata sui suoi profili: “Mio fratello è stato accanto a me in ogni momento del mio viaggio. Ci sono davvero poche persone che hanno creduto in me più di quanto abbia fatto Nicholas. Sono molto grato per la benedizione che rappresenta nella mia vita e sono felice di poter condividere con lui questo momento. I nostri sorrisi“.

 

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.