La F1 come MasterChef? A rivelarlo è Piero Ferrari: ecco perché

Piero Ferrari ha paragonato il nuovo regolamento della Formula 1 a Masterchef: scopriamo perché.

Nel 2022 la F1 entra in una nuova era, grazie a un regolamento tecnico che rivoluziona in maniera radicale le monoposto rispetto al passato. C’è la possibilità di vedere dei valori in griglia un po’ diversi e ciò è certamente un grande stimolo a lavorare al meglio per i team.

Piero Ferrari (GettyImages)
Piero Ferrari (GettyImages)

La Ferrari, che da un po’ di stagioni non si gioca il titolo mondiale, conta molto sulle nuove regole per riuscire a lottare costantemente per podio e vittorie. Chiaramente anche Mercedes e Red Bull, così come le altre principali scuderie, vorranno farsi trovare preparate al grande cambiamento. Nei test a Montmelò e Sakhir ci faremo le prime idee su chi ha lavorato meglio sulle nuove monoposto.

Perché la nuova Ferrari si chiama F1-75? John Elkann spiega il motivo

F1, Piero Ferrari commenta il nuovo regolamento

In un’intervista concessa a La Gazzetta dello Sport, Piero Ferrari ha fatto una battuta riguardante il nuovo regolamento della Formula 1: “Agli amici che mi chiedono di spiegargli cosa è cambiato dico che è come a Masterchef. Ci hanno dato gli ingredienti e poi c’è qualcuno che cucina un piatto buonissimo e qualcun altro meno. Il regolamento non è stato modificato, ma riscritto. L’ho letto e ho faticato a comprenderlo”.

Il figlio del leggendario Enzo Ferrari conferma che le nuove regole rappresentano una grande rivoluzione per la F1. Le macchine saranno completamente diverse da quelle che abbiamo visto fino allo scorso anno. A livello aerodinamico il cambiamento è veramente radicale.

Le nuove monoposto saranno a “effetto suolo”, ciò significa avere maggiore downforce e minore drag. Il grip meccanico diventerà di primaria importanza rispetto a quello aerodinamico. Ci saranno meno turbolenze e finalmente la possibilità di seguire da vicino un’altra vettura, cosa che finora è stato complicato dati i problemi di efficienza aerodinamica e di surriscaldamento. Questo dovrebbe favorire le lotte e i sorpassi.

F1, Schumacher in Ferrari? Il grande ex promuove l’operazione

Le auto saranno anche più pesanti, passando da 752 a 790 chili. Le gomme saranno da 18 pollici, non più da 13,e ci saranno anche i copricerchi. Nelle intenzioni dei vertici della F1 gli pneumatici dovranno essere meno sensibili alle temperature. Per quanto concerne i motori, ci sarà il congelamento dello sviluppo fino al cambiamento normativo previsto per il 2025. Non rimane che attendere il primo test in Spagna (23-24-25 febbraio) per avere le prime impressioni.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.