la risposta di Maranello è incredibile (FOTO)

La Ferrari e McLaren sono sempre state acerrime rivali che si sono scontrate su tutto e in questo 2022 non sembra che le cose siano migliorate.

Non è nemmeno iniziato il Mondiale del 2022 e sono già iniziate le prime schermaglie tra due Scuderie leggendarie che non hanno mai avuto grandi rapporti come Ferrari e McLaren e chi pensava a un anno decisamente più tranquillo e con toni più bassi rispetto al passato è già destinato a doversi ricredere.

Ferrari McLaren (Collage)
Ferrari McLaren (Collage)

La Ferrai e la McLaren sono due dei più grandi Team che si siano mai visti in un circuito di F1 e questo ha fatto sì che molto spesso le due siano diventate rivali in gara per la vittoria del Mondiale e dunque non è assolutamente un caso che la Rossa e la Scuderia di Woking abbiano sempre avuto ruggini.

In queste ultime stagioni dove lottavano per obbiettivi diversi si sono un po’ perse di vista, ma già dall’anno scorso è tornata molto forte la rivalità nonostante le due si sfidassero solamente per il terzo posto in classifica costruttori.

Questo ha fatto sì che già prima dell’inizio del nuovo campionato, le due Scuderie si siano lanciate delle frecciatine abbastanza appuntite e molto secche, tanto è vero che su Twitter, alla presentazione della nuova Ferrari F1-75, c’è stato il commento da parte della McLaren.

“Hey bella macchina amico, cos’è? Una Ferrari?”, questo è stato il commento al veleno arrivato direttamente da Woking, forse scherzoso, forse solo per stemperare la tensione per quel colore decisamente più scuro rispetto al passato, ma la risposta di Maranello non si è fatta attendere.

Sainz può lasciare la Ferrari? Dall’Inghilterra arriva l’avviso alla Rossa

Di sicuro non è una McLaren” e da questo punto di vista non si può dare certamente torto allo team di comunicazione della Rossa che ha lasciato senza possibilità di replica la Scuderia inglese.

Il 2022 vedrà crescere la Ferrari o la McLaren?

Nel 2021 la crescita della Ferrari è stata evidente agli occhi di tutti, e molti diranno anche che non ci voleva molto dopo l’ecatombe del 2020, ma il terzo posto finale ha dato grande sollievo a Maranello.

Anche la McLaren è cresciuta e ha tutta l’intenzione di tornare grande e il rinnovo di contratto fino al 2025 di Lando Norris fa capire come le intenzioni siano delle migliori per poter ritornare ai fasti del passato.

Fino a poco più di 10 anni fa erano queste due vetture a darsi battaglia per il titolo Mondiale, con Raikkonen contro Hamilton, Schumacher contro Hakkinen, Prost contro Senna arrivando fino a Lauda contro Hunt.

Insomma le due sono state davvero in grado di scrivere la storia di questo sport, ma in questo momento non si può più guardare al passato, ma serve una sterzata verso il futuro.

La Ferrari sembra aver lavorato meglio da questo punto di vista rispetto alla McLaren e la Rossa, da quanto affermato dalle persone più vicine e più interne al mondo dei motori, sembra davvero pronta per spiccare il volo.

Indubbiamente non è facile arrivare fin da subito al livello di Mercedes e Red Bull, ma si può sicuramente assottigliare il gap per poi provare il tutto per tutto nella prossima stagione quando le distanze saranno ancora minime.

Titolo Mondiale di Max Verstappen a rischio? Ecco cosa ha deciso la FIA

La McLaren ha dalla sua parte la sfortuna di dover dipendere ancora una volta da un motore Mercedes, il che fa capire che da Stoccarda non cercheranno mai di dare a Woking qualcosa che possa ritorcersi contro e permettere a una rivale di vincere.

Il 2022 dunque sarà lotta a tre con i motori Mercedes, Honda e Ferrari che si daranno battaglia fino alla fine, mentre per la McLaren è ancora tempo di leccarsi le ferite e rianimare vecchie faide con risposte al veleno su Twitter.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.