la sua Red Bull ha un’arma segreta

Il pilota della Red Bull Racing, Max Verstappen, è apparso carico ed entusiasta in vista del 2022. La sua nuova Red Bull ha un vantaggio importante.

Max Verstappen è dallo scorso 12 dicembre in uno stato di estasi. L’olandese si è laureato campione del mondo ad Abu Dhabi, battendo all’ultimo giro Lewis Hamilton. Quest’ultimo è stato detronizzato dopo quattro stagioni, tra lo stupore della folla in visibilio. Il pilota della Red Bull Racing ha sfruttato alla grande l’improvviso incidente di Nicholas Latifi e, grazie ad una discutibile decisione di Masi, ha avuto l’occasione di battere l’esperto rivale della Mercedes.

Max Verstappen (Getty Images)
Max Verstappen (Getty Images)

Il figlio d’arte di Jos, nonostante un crampo, è stato baciato dalla fortuna all’ultimo respiro, ma ha dimostrato di meritarsi il titolo per ciò che ha dimostrato nell’arco del 2021. Il #33 è diventato un driver completo che non ha avuto alcun timore reverenziale nei confronti di un sette volte campione del mondo come Hamilton. Ad Abu Dhabi Max si è lanciato all’interno della curva 5, vincendo la resistenza dell’anglocaraibico, anche grazie alle gomme soft fresche.

L’asso della Red Bull Racing ha vissuto una pausa invernale all’insegna della serenità con la sua bella compagna Kelly Piquet. Il giovane si è goduto un meritato riposo dopo una stagione estenuante. Il 2022 rappresenta un anno incognita per tutte le squadre. In poche partono da grandi certezze, ma tra queste c’è sicuramente la Red Bull Racing. Dopo aver sfiorato il successo anche in classifica costruttori, la squadra austriaca ha, decisamente, ridotto il gap rispetto ai campioni della Mercedes.

Lando Norris strana clausola nel rinnovo: un top team lo voleva

F1, il piano di Max Verstappen

Nell’era ibrida della F1 la Mercedes ha dominato la scena, vincendo otto mondiali costruttori consecutivi. La coppia Verstappen – Perez è andata molto vicina a detronizzare l’armata teutonica. Max ha preceduto Lewis, ma il teammate messicano non è riuscito a tenere testa a Bottas. Il finlandese è risultato determinante per la Stella a tre punte. Nel 2022 Sergio e Max dovranno vedersela, oltre che con il solito Hamilton, anche con l’astro nascente George Russell.

Se i fan sono rimasti delusi dalla presentazione della RB18, gli uomini del team austriaco sono molto sereni in vista dell’inizio della prossima stagione. Per ora la vettura non ha mostrato le reali soluzioni tecniche escogitate da Adrian Newey e dagli altri tecnici della Red Bull Racing. A Milton Keynes potrebbero aver trovato qualche soluzione geniale, scavando nelle zone grigie del nuovo regolamento tecnico, tale da indurre la squadra a non presentare, lo scorso 9 febbraio, la reale vettura che vedremo ai nastri di partenza il prossimo 20 marzo.

Max Verstappen è fiducioso anche per i progressi della Honda che continuerà ad accompagnare il team nell’avventura in Formula 1. A tal proposito il consigliere Helmut Marko ha dichiarato al magazine Kleine Zeitung: “Sembra molto positivo. La percentuale di carburante sintetico sarà aumentata dal cinque al dieci percento quest’anno e ciò ha richiesto molti cambiamenti“.

AlphaTauri, spunta già la nuova vettura: ecco com’è (FOTO)

La novità regolamentare non avrebbe peggiorato le prestazioni della PU nipponica, anzi da Tokyo sono arrivati dei feedback promettenti. Il lavoro del colosso giapponese continua ad essere determinante per la crescita della Red Bull Racing. Il congelamento dei motori non spaventa la squadra che, più di tutte, nel circus ha preteso che le Power Unit rimanessero le stesse anche per le prossime annate. Max Verstappen può dormire sogni tranquilli con la sua nuova arma segreta, la Honda continuerà a sostenerlo nelle prossime cavalcate mondiali con motori sempre più performanti.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.