McLaren, pioggia di denaro: la cifra è fuori ogni logica

La McLaren ha annunciato una partnership che stupisce tutto il paddock: il team di Woking vuole tornare davanti dopo tante sofferenze.

In casa McLaren si prepara il debutto stagionale. Il team di Woking vuole compiere un ulteriore passo in avanti nella speranza di tornare davanti a giocarsela con i primi. Lando Norris e Daniel Ricciardo sono la coppia su cui Zak Brown ed Andreas Seidl hanno deciso di puntare sin dallo scorso anno, decidendo di continuare con loro anche in futuro.

McLaren Google (Twitter)
McLaren Google (Twitter)

L’australiano ha seriamente rischiato di non partecipare al Gran Premio del Bahrain di domenica dopo essere risultato positivo al Covid-19 la scorsa settimana, ma mercoledì è arrivata la bella notizia: l’ex Red Bull e Renault ha effettuato alcuni tamponi che sono risultati poi negativi, avendo, dunque, il via libera per prendere parte alla corsa.

La McLaren aveva stipulato una sorta di accordo con l’Alpine in caso di assenza di Ricciardo, che avrebbe permesso al terzo pilota del team di Enstone, Oscar Piastri, di gareggiare al posto di Daniel a Sakhir. L’australiano viene da una stagione trionfale con il team Prema in Formula 2, e rappresenta una delle più grandi promesse nel mondo del motorsport odierno. Oscar sarà sicuramente deluso dall’evolversi della vicenda, ma sicuramente avrà la propria occasione in futuro.

Norris e Ricciardo nel 2022 avranno diversi obiettivi da conseguire dopo una scorsa stagione dalle due facce. L’australiano, al debutto in McLaren, è tornato al successo dopo tre anni e mezzo imponendosi al Gran Premio d’Italia, nel giorno della doppietta della squadra britannica. Questo team non vinceva una gara da quasi nove anni, precisamente dal GP del Brasile del 2012 con Jenson Button.

Tuttavia, la stagione di Ricciardo è stata tutt’altro che positiva, dal momento che è stato sonoramente bastonato dal compagno di squadra, al quale è stato davanti in pochissime occasioni. Daniel è consapevole che il 2022 lo porrà davanti ad un bivio: potrebbe trattarsi dell’anno del riscatto, ma in caso contrario si tratterebbe del viale del tramonto.

Norris, dal canto suo, ha di che sorridere. Il giovane fenomeno inglese ha appena rinnovato con la squadra inglese sino al termine del 2025, con il chiaro obiettivo di puntare in alto nelle prossime stagioni. La partnership con la Mercedes per la fornitura delle power unit ha consentito al team di Woking di crescere ulteriormente lo scorso anno, anche se non è stato conseguito l’obiettivo di confermare il terzo posto tra i costruttori, andato alla Ferrari per poche lunghezze.

McLaren, arriva l’accordo con Google

La McLaren può sorridere per quanto riguarda la parte finanziaria ed economica, in attesa di capire come andrà la MCL36 che debutterà domenica in gara sul tracciato del Bahrain. Poche ore fa è stata infatti annunciata una partnership tra il team di Woking ed il colosso Google.

Il marchio apparirà sulle livree delle monoposto di Daniel Ricciardo e Lando Norris, oltre che sui caschi e sulle loro tute. A dare l’annuncio è stato il CEO del marchio britannico, Zak Brown: “Siamo assolutamente felici ed orgogliosi di dare il benvenuto a Google nella famiglia McLaren Racing“.

Google è un leader globale nella tecnologia ed è stato un innovatore rivoluzionario nel connettere le persone in tutto il mondo. Integrando piattaforme come Android e Chrome nelle nostre operazioni, il nostro team sarà supportato meglio per concentrarsi sull’incremento delle prestazioni. Non vediamo l’ora di un’entusiasmante partnership che si estende tra la Formula 1 e l’Extreme E“.

Per il team di Woking si tratta di un’ottima notizia, che rinforza ancor di più il lato economico di questa storica squadra dopo anni difficili. Nel corso del primo lockdown della primavera 2020, la McLaren fu addirittura costretta ad ipotecare la propria sede a causa delle difficoltà economiche, prontamente risolte nei mesi successivi.

L’articolo McLaren, pioggia di denaro: la cifra è fuori ogni logica proviene da Chepoker.it.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.