Pablo Nieto spiega cosa è successo

Il team VR46 per MotoGP e Moto2 ha stretto una partnership con Mooney: Pablo Nieto spiega perché è saltato tutto con Aramco.

Nel 2021 è nato un vero e proprio caso in merito alle collaborazioni che il team VR46 avrebbe dovuto avere con Aramco e Tanal, annunciati come partner quando ci fu l’ufficialità che la squadra avrebbe corso in MotoGP dal 2022. Alla fine è tutto evaporato.

Pablo Nieto
Pablo Nieto

Il colosso saudita di idrocarburi smentì presto l’esistenza di una trattativa concreta per legarsi a VR46 e neppure successivamente è stato raggiunto un accordo. Aramco ha preferito investire sulla F1, dove era già partner del campionato e dove si è legata anche come title sponsor alla scuderia Aston Martin.

Per quanto concerne la società Tanal Entertainment Sport & Media, ci sono ancora cose da chiarire. Valentino Rossi disse di aver parlato con il principe saudita Abdulaziz Bin Abdurrahman Al Saud, quindi doveva sistemarsi tutto. Invece le cose sono andate diversamente e il marchio Tanal, che appariva sulle moto nel 2021, non ci sarà. Una vicenda davvero controversa.

Team VR46 senza Aramco: Pablo Nieto svela perché

Anche se l’accordo con Aramco non c’è stato, il team VR46 ha comunque trovato in Mooney un title sponsor solido e affidabile. Si tratta di un’azienda italiana che occupa di pagamenti e di banking che ha deciso di sposare il progetto della squadra fondata da Valentino Rossi.

Alla presentazione del Mooney VR46 Racing Team hanno parlato tante persone, dai vertici della struttura fino ai piloti. Ha preso la parola anche il team manager Pablo Nieto, che a margine dell’evento ha avuto modo di spiegare perché non ci sia stata un’intesa con Aramco: “Come tutti sanno, avevamo firmato un accordo con loro, poi si è complicato tutto a causa del tempismo. Poi abbiamo continuato con la nostra linea e alla fine abbiamo trovato Mooney”.

Problemi di tempismo, dice Nieto, hanno provocato il fallimento di una partnership che era stata annunciata il 24 giugno 2021 e che poi non ha avuto reale seguito in vista della stagione 2022. Sicuramente una vicenda un po’ strana e che magari i diretti interessati chiariranno ulteriormente in futuro.

Adesso la cosa importante è che il team VR46 abbia trovato in Mooney un partner importante a cui legarsi per sviluppare al meglio il proprio progetto nel Motomondiale. Da quest’anno c’è il grande salto in MotoGP e tanta voglia di fare bene. Rossi, seppur impegnato nel Fanatec GT World Challenge con l’Audi, non mancherà di presenziare ad alcune gare e di supportare la squadra.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.