Red Bull, i dettagli della RB18 che hanno già impressionato le rivali

A Barcellona si sono tolti i veli sulla vera Red Bull RB18. Tanta curiosità per le scuderie rivali nei confronti della nuova creatura di Adrian Newey.

I test ufficiali di Formula 1 2022 sono in corso a Barcellona. C’era grande attesa per vedere le nuove vetture in pista, in particolare per scoprire realmente cosa hanno prodotto i team dopo delle presentazioni che hanno visto tutte le squadre nascondere più o meno le forme reali delle proprie vetture. Tra le monoposto più attese c’era ovviamente la Red Bull, che dopo aver mostrato al mondo solo una macchina base pitturata con i colori e gli sponsor del team, ha dovuto svelare i segreti della nuova RB18.

la nuova RB18 (foto ufficiale team Oracle Red Bull)
la nuova RB18 (foto ufficiale team Oracle Red Bull)

Solo qualche giorno fa a Silverstone, in condizioni estreme per via del forte vento e della pioggia, solo qualche giro e una foto molto sgranata della vettura anglo-austriaca. Adesso però, sotto il sole del Montmelò, finalmente si è fatta vedere in tutto il suo splendore.

F1, arriva la mazzata di Christian Horner ad Hamilton: frasi pesanti

Le grandi novità della Red Bull RB18

“L’obiettivo è difendere il titolo – ha dichiarato il team Christian Horner alla presentazione della RB18 – La grande domanda è se abbiamo perso qualcosa con queste nuove regole”. Ora è arrivato il momento però di scoprirlo. Intanto però le forme svelate di questa nuova Red Bull hanno colpito non solo gli appassionati ma anche gli esperti. E soprattutto gli ingegneri delle altre scuderie.

Quando Verstappen è uscito dai box per la prima volta, addirittura a seguirlo da vicino c’era nientemeno che Lewis Hamilton, il grande rivale. E i giornalisti presenti a Barcellona giurano che tutto il paddock si è voltato per vedere per la prima volta la Red Bull. E ne avevano ben donde, viste le soluzioni adottate da Adrian Newey su questa monoposto.

Una delle grandi novità è la zona davanti alla presa d’aria per il raffreddamento, dove c’è una specie di pala nella parte inferiore dell’apertura stretta ma ampia. La RB18 presenta un deciso undercut sotto al “vassoio” che porta alla bocca delle pance, con una divisione chiara tra il flusso destinato al raffreddamento della power unit Honda dall’aria che viene indirizzata sotto alla pancia, che ha fiancate molto lunghe a degradare ma decisamente ampie nella parte iniziale. Sembra che in questo caso rispetto a Mercedes e Ferrari, la Red Bull con la RB18 abbia trovato decisamente una “terza via”.

Red Bull, l’ammissione incredibile sulla Ferrari: i tifosi sognano

La sospensione anteriore è pull, mentre quella posteriore è push come nelle altre vetture, mentre il muso presenta una piccola bocca sul naso che si adagia sul secondo profilo, proprio come la Ferrari. C’è solo da capire se nei prossimi giorni saranno portate ulteriori novità in pista dalla Red Bull per “sorprendere” i rivali.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.