Ricciardo si lancia in una difesa a sorpresa

Ricciardo commenta i trascorsi con Verstappen e si esprime sulla vittoria di Max nel Mondiale 2021 di F1.

Quando Daniel Ricciardo ha visto Max Verstappen vincere il titolo lo scorso anno, forse un pensiero lo ha fatto sul non essere rimasto in Red Bull. Ma le carriere sportive sono fatte di scelte e lui fece la sua andandosene perché vedeva il team più focalizzato sull’olandese.

Daniel Ricciardo
Daniel Ricciardo (GettyImages)

L’attuale pilota della McLaren non aveva per niente sfigurato affianco all’allora compagno di squadra, anzi. Tuttavia, preferì cambiare aria e cercare un’altra strada per coronare il sogno di diventare campione del mondo di Formula 1. Con la Renault non gli è andata bene, ora ci sta riprovando con la scuderia di Woking.

L’australiano è senza dubbio un driver di alto livello, in carriera lo ha dimostrato diverse volte. Però nel 2021 ha faticato più del previsto e non ha retto il confronto con Lando Norris. Nel 2022 con il nuovo regolamento tecnico spera di fare un netto salto in avanti.

F1, l’Aston Martin avvisa la Mercedes: seria minaccia per Toto Wolff

F1, Ricciardo su Norris e Verstappen

Ricciardo in un’intervista concessa a RacingNews365 ha commentato il successo di Verstappen in F1 nel 2021 e fa anche un riferimento a quando erano insieme in Red Bull: “Sono bravo quasi quanto il campione del mondo, anche se potrei non ricevere un grande premio. Ci siamo spinti a vicenda quando eravamo compagni. Allora avremmo potuto vincere il titolo mondiale se avessimo avuto la macchina per farlo. Non mi sorprende che abbia vinto”.

Il pilota australiano pensa di avere il talento per diventare a sua volta un campione del mondo, anche se è necessario trovarsi sul sedile giusto per farcela: “Non devo vedere Max vincere il titolo per rendermi conto che posso farlo anche io. Comunque era solo questione di tempo prima che lui diventasse campione”.

Sull’epilogo della lotta Verstappen-Hamilton, il driver McLaren ritiene che non bisogna togliere meriti all’olandese per il suo trionfo ad Abu Dhabi: “Qualcuno perde sempre, indipendentemente da come va l’ultima gara. Entrambi meritavano il titolo perché hanno fatto gran premi fenomenali. È un peccato per il perdente, però non bisognerebbe dire che Verstappen non si è guadagnato il mondiale. Lo ha meritato assolutamente”.

Ricciardo è sicuro che Verstappen abbia meritato di vincere la corona iridata di Formula 1 nello scorso campionato. Al netto di come è finita a Yas Marina, non si può scordare le sfortune avute dal figlio d’arte in Azerbaigian (gomma esplosa quando stava dominando) e Ungheria (tamponato).

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.