Toto Wolff massacra Verstappen: parole durissime su Silverstone

Toto Wolff ha deciso che non si possono ancora chiudere le polemiche con il 2021 e dunque ha riaperto una ferita dolorosa per la Red Bull.

La stagione 2021 è stata indubbiamente una di quelle che ha portato con sé il maggior numero di polemiche e che ha fatto in modo tale che non potessero in alcun modo limitarsi e fermarsi nel corso dei mesi e non soltanto Abu Dhabi è stato al centro di feroci controversie, ma in passato ci sono stati tanti altri casi spinosi.

Toto Wolff ha deciso così di tornare a parlare di un argomento che in estate aveva davvero scosso completamente il mondo delle corse e aveva fatto gridare allo scandalo a tutti gli effetti, ma a quanto pare a Stoccarda non vi è stato il minimo senso di rimorso per quanto accaduto.

Toto Wolff Mercedes (Ansa Foto)
Toto Wolff Mercedes (Ansa Foto)

Quando tra 30 o 40 anni si parlerà di F1 sarà impossibile non ricordare la stagione 2021 come una delle più grandi ed emozionanti della storia, con il duello tra Lewis Hamilton e Max Verstappen che è stato in grado in maniera totale di far impazzire i tifosi di tutto il mondo che sono rimasti incollati allo schermo per poter capire come sarebbe finita la stagione.

Alla fine è stato l’olandese a rompere l’egemonia del campionissimo inglese che ha così concluso a quota quattro la striscia di successi consecutivi, non riuscendo ad arrivare a cinque che ancora oggi è il record assoluto che appartiene a Michael Schumacher.

La stagione si è conclusa con delle aspre e fortissimi polemiche per quanto riguarda il finale di gara ad Abu Dhabi che ha messo in mostra tutti i limiti di una sistema organizzativo che in diversi casi è stato fallimentare, in particolar modo perché a ogni Gran Premio non c’è mai stata piena uniformità di giudizio.

La scelta di Michael Masi di far sdoppiare soltanto alcune vetture prima dell’ultimo giro è stato visto a tutti gli effetti come un vero e proprio scippo e truffa regolamentare da parte della Mercedes che però non può dire di essere sempre stata perfetta nel corso dell’anno.

Il Gran Premio di Silverstone è stato indubbiamente uno di quelli che è stato più contestato in assoluto, perché sono stati davvero in molti a essere stati sicuri del fatto che Lewis Hamilton abbia deliberatamente buttato fuori Max Verstappen all’inizio della corsa, tanto che subito dopo l’incidente l’olandese è stato portato all’ospedale più vicino.

Per fortuna non è successo nulla, ma la Mercedes non ha avuto remore nel festeggiare a pieno titolo il Gran Premio di quel giorno, con il futuro campione del mondo che si è detto risentito per quella gioia smisurata quando un collega era bloccato in un letto d’ospedale.

Toto Wolff, durante il documentario The Duel, è tornato sull’argomento spiegando:” Non c’era molto senso di rimorso dalla nostra parte” e le polemiche sono tornate a galoppare come non mai.

Toto Wolff su Verstappen: “Se sei in ospedale non accetti il tifo per gli altri piloti”

Toto Wolff è uno dei team principal più competenti di tutto il mondo delle corse e come tale è anche uno dei più odiati e detestati, perché alla fine si sa che i vincenti sono sempre malvisti e tutti si augurano una caduta dal trono.

Il tedesco è stato uno di quei personaggi che più di tutti ha alimentato le polemiche e nel documentario di Sky Sport ha continuato a spiare come la situazione fosse stata ingigantita da Verstappen in quanto in quel momento si trovava in condizione sfavorevole.

“Se sei seduto in ospedale scosso da un grande impatto, non capirai che l’altra squadra fa il tifo per il proprio pilota. Lewis ha rinunciato molto più spesso alle curva rispetto a prima in punti dove non avrebbe dovuto e quella era la sua gara di casa con un’enorme tifo a nostro vantaggio e poi sapevamo che Max stava bene.”

Dunque per Wolff le rassicurazioni sulla salute del primo pilota della Red Bull erano più che sufficienti per potersi così godere il successo del Gran Premio, diventando così ancora una volta uno dei personaggi più discussi nell’ambito del circus mondiale.

Max Verstappen e Toto Wolff non hanno mai avuto un grande rapporto e anche con il team principal della Red Bull Christian Horner la situazione non è mai stata completamente serena e pacifica, ma ora che saranno tre, se non quattro, i contendenti al titolo mondiale, non vogliamo nemmeno immaginare le polemiche che nasceranno a breve.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.