un big team punta su di lui

Joan Mir corteggiato non solo dalla Honda. Anche un altro grande team MotoGP sarebbe intenzionato a puntare sul maiorchino della Suzuki.

La stagione 2022 del Motomondiale si prepara ai nastri di partenza con la prima gara in programma il 6 marzo a Doha. Sarà l’occasione giusta per cominciare ad avviare i dialoghi in vista dei rinnovi di contratto tra i manager dei piloti e i vertici dei team. Al centro dell’attenzione il possibile rinnovo di Fabio Quartararo con Yamaha che, qualora dovesse decidere di cambiare livrea per il 2023, potrebbe scatenare un effetto domino sul mercato piloti.

Joan Mir (ANSA)
Joan Mir (ANSA)

Il campione in carica francese sta tenendo sulla corda la squadra di Iwata, in quanto non è rimasto soddisfatto dello sviluppo del motore della Yamaha M1 durante l’inverno. A più riprese ha avanzato delle precise richieste agli ingegneri giapponesi, ma sono cadute nel vuoto. Di recente ha ribadito che la trattativa è al momento ferma e saranno le prima gare a decretare il destino, la strada da intraprendere per il prossimo anno. Intanto Yamaha deve pensare ad una valida alternativa qualora Fabio decidesse di andare via.

Joan Mir a sorpresa sul mercato piloti MotoGP

Mentre dall’altro lato del box Franco Morbidelli resta il punto fermo fino alla fine del 2023, resta in bilico la posizione del campione di Nizza. Yamaha, secondo quanto riporta Ricard Jové,  commentatore di DAZN, avrebbe avviato dei dialoghi con Joan Mir, anche lui in attesa di conoscere gli spiragli di mercato prima di dare una risposta alla Suzuki.

Per Yamaha la priorità è rinnovare con Quartararo, proponendo anche un contratto pluriennale, dal momento che è l’unico in grado di portare la moto al limite. Ma le divergenze di vedute stanno spingendo gli uomini di Iwata a trovare una “uscita di sicurezza”. Joan Mir si è detto soddisfatto degli sviluppi intrapresi dalla Casa di Hamamatsu sulla GSX-RR durante la pausa invernale, ma fino ad oggi non ha sciolto la riserva.

A questo punto tutto potrebbe cambiare o nulla. Non è da escludere che sia Fabio Quartararo che il campione maiorchino decidano di rinnovare con i rispettivi team, ma neppure è impossibile che il mercato piloti si accenda nelle prossime settimane portando ad uno sconvolgimento della griglia di partenza in ottica 2023. Senza dimenticare che anche il team Repsol Honda potrebbe decidere di chiudere i rapporti con Pol Espargarò qualora nelle prime gare non arriveranno i risultati attesi sin dalla passata stagione.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.