una donna tra i candidati

La Mercedes sta pensando al proprio futuro e quando Hamilton non ci sarà più sono diversi i candidati che potrebbero prenderne il posto.

In questa stagione ormai nessuno ha più dubbi sul fatto che Lewis Hamilton sarà regolarmente in pista, ma dal 2023 il suo contratto scadrà e dunque la Mercedes deve iniziare a guardarsi attorno per non rimanere scoperta e oltre ai possibili candidati di livello, a Stoccarda stanno anche pensando a delle alternative interne alla Scuderia.

Lewis Hamilton Mercedes (Instagram)
Lewis Hamilton Mercedes (Instagram)

Da quando è tornata in F1 nel 2010, la Mercedes si è rivelata come una delle monoposto più performanti in assoluto e da quando si è passati all’era dell’ibrido è stato un vero e proprio dominio della Scuderia di Stoccarda.

Gran parte di questi successi sono dipesi dall’enorme valore di Lewis Hamilton, un campionissimo in grado di vincere ben sei titoli Mondiali con la casa automobilistica tedesca, riuscendo a entrare nella storia come aveva fatto Juan Manuel Fangio negli anni ’50.

Due campionissimi unici e inarrivabili hanno dunque corso con la Mercedes che potuto così accrescere il proprio simbolo e la propria storia, ma è ormai giunto il momento di guardare al futuro.

La scelta di affiancare al sette volte iridato un giovane in rampa di lancio come George Russell, fa capire come la Mercedes abbia intenzione di guardare già al futuro e anche internamente sta pensando a una serie di rivoluzioni.

L’Alfa Romeo sorprende tutti: è già scesa in pista a Fiorano (FOTO)

Sono davvero moltissimi i ragazzi in rampa di lancio e pronti a poter sostituire Lewis Hamilton e tra i vari candidati vi è anche una donna, ma andiamo allora insieme a scoprire chi possono essere i nuovi volti in quel della Germania.

Kimi, Luna o chi altro può diventare l’erede di Lewis Hamilton in Mercedes?

Tra i possibili candidati a sostituire Lewis Hamilton partiamo dal nostro connazionale Andrea Kimi Antonelli, nato a Bologna nel 2006 e in pista dal 2014.

Ragazzo dunque giovanissimo che compra i 16 anni solamente quest’anno e che si candida come una possibile alternativa all’inglese con la F1 che è sempre stata parte integrante della sua vita e non è certamente casuale quel nome dedicato al campione finlandese.

Da tenere in grossa considerazione è l’estone Paolo Arrone, classe 2004, che di recente si è messo in mostra con il passaggio dai kart alle monoposto, avvenuto nel 2019 quando aveva solamente 15 anni e ora che ne ha 18 è pronto per l’atteso salto di qualità.

Torniamo ad abbassare l’età scoprendo il cinese Yuanpu Cui, giovanissimo e classe 2008 che ha fatto dell’automobilismo la propria ragione di vita da quando ha solamente otto anni.

Inizierà con le monoposto solamente da quest’anno, ma con i kart ha dimostrato di saperci fare e di essere arrivato al secondo posto nella Chinese Rotax Series.

Il nome più intrigante è sicuramente quello della giovanissima spagnola classe 2010 Luna Fluxa, diventata l’icona del programma spagnolo “Mujer y Motor“, è stata in grado di diventare una vera e propria icona del kart giovanile e quest’anno dovrà far vedere di essere pronta anche per le monoposto.

Lo stesso passaggio alle monoposto nel 2022 toccherà anche all’inglese classe 2006 Daniel Guinchard e allo statunitense arrivato direttamente da Miami Alex Powell, classe 2007, che dopo i grandi trascorsi nei kart sembrano pronti per il salto di qualità.

Il più pronto di tutti è il 20enne danese Frederik Vesti che dopo aver dominato i kart in Patria ed essere stato grande protagonista della Formula Ford, da quest’anno potrà finalmente gareggiare in Formula 2, provando così a diventare un pilota Mercedes a tutti gli effetti a partire dalla stagione 2024, quando Hamilton si ritirerà.

Dall’Olanda ne sono sicuri: Verstappen firma con la Ferrari, ecco quando

Insomma, come potete vedere, la Mercedes non bada a spese per quanto riguarda la crescita dei propri campioni e talenti interni e la possibilità di continuare un ciclo dominante e vincente passa sempre anche da una grande capacità nel saper progettare il futuro.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.