Verstappen si lancia nei rally: nuova esperienza per lui

Il nome Verstappen è ormai diventato un’istituzione nel mondo dei motori e appena si sente le notizie iniziano a impazzare a più non posso.

Max Verstappen ha vinto da pochi mesi il Mondiale di F1 e tutti lo vorrebbero vedere correre in qualsiasi competizione, ma ci sta pensando qualcun altro con il suo cognome a portare avanti la grande tradizione della famiglia olandese.

Verstappen padre e figlio (GettyImages)
Verstappen padre e figlio (GettyImages)

Non appena si sente pronunciare il nome Verstappen, tutti si alzano in piedi e iniziano a capire che nell’aria sta succedendo qualcosa di grosso, basti vedere l’accoglienza che ha avuto sulle montagne austriache quando si è presentato con la sua monoposto.

Tutti hanno voglia di vedere il nuovo astro nascente dell’automobilismo mondiale e di sicuro Max oltre che essere l’orgoglio di una nazione intera, lo è anche di papà Jos che in carriera non è mai riuscito lontanamente a pareggiare le imprese del figlio.

Nonostante gli impegni legati alla carriera di Max, c’è ancora però quella scintilla legata alla passione per i motori e per le quattro ruote che non ha assolutamente voglia di andare via da Jos Verstappen che ha deciso così di risalire a bordo di una macchina da corsa per poter dare spettacolo.

Jos ha così firmato un contratto per poter guidare una Citroen C3 R5 e prendere così parte al Rally di Haspengouw, in occasione del primo appuntamento del campionato belga.

Il ritorno era comunque atteso da diversi mesi, dato che se non fosse stato per il rinvio dettato dalla pandemia del Coronavirus avrebbe già dovuto scendere in pista a dicembre ad Assen, ma ormai è davvero tutto pronto.

Max Verstappen, arriva un altro premio? Stavolta è molto prestigioso

Correrà per il team DG Sport e al suo fianco avrà come navigatore Kris Botson, sperando di iniziare in questo momento con il campionato belga per poi poter passare al Mondiale e dire la propria nonostante quest’anno andrà a compiere i 50 anni.

Una nuova sfida per Jos Verstappen

Jos Verstappen ha dichiarato di essere entusiasta di questa nuova opportunità che gli si è presentata e che potrebbe essere l’ultima grande occasione della carriera.

Il suo apice fu sicuramente la vittoria delle 24 ore di Le Mans nel 2008, ma sa bene che gli anni sono passati per tutti e dovrà valutare e capire nel migliore dei modi quali saranno i suoi limiti e dove dovrà fermarsi.

La sua fortuna è però dettata dal tipo di guida che è presente nei rally, infatti non è uno stile esplosivo come può essere quella della F1, ma bensì è molto più ragionato e dove conta moltissimo l’esperienza, e Jos ne ha da vendere.

Questo è sicuramente un punto a suo favore, ma bisogna anche ricordare che Verstappen non ha mai corso prima d’ora in carriera su dei rally e arrivare a quasi 50 anni a dover conoscere un nuovo stile di guida non è assolutamente facile.

Ci vorrà del tempo, come lui stesso ha affermato, prima di poter raggiungere la condizione migliore, non solamente dal punto di vista fisico, ma anche da quello mentale, dato che dovrà capire non solo come saranno i vari tracciati e circuiti ma anche trovare un punto d’incontro con il suggeritore al suo fianco.

F1, Alonso e l’approdo in McLaren: il retroscena che nessuno conosce

L’intervista è però stata conclusa dicendo che la macchina gli piace tantissimo, tanto da divertirsi un mondo quando la sta guidando e sicuramente questo è lo spirito giusto per affrontare una nuova esperienza, con questo eterno giovane che non ne vuole sapere di invecchiare.

Author: editor

Leave a Reply

Your email address will not be published.